Srl nel 2016 assegna tutti i beni e si estingue

Nel 2016 una Srl immobiliare di gestione, il 23 settembre ha assegnato tutti i suoi beni ai soci il cui valore di assegnazione è risultato essere inferiore al loro valore fiscale. A seguito di ciò è stata messa in liquidazione. Nel 2016, la società ha presentato la dichiarazione 1° gennaio - 5 ottobre 2016 (data di effetto della messa in liquidazione) seguita dalla dichiarazione finale per avvenuta cancellazione dal registro imprese il 30 novembre 16, sempre usando il modello UNICO 2016 nel quale il quadro RQ85 non accettava dati negativi. Per riuscire ad effettuare sia la compilazione di tale quadro che l'invio telematico dell'unico, nel quadro RQ85 della prima dichiarazione è stato scritto 1 euro a titolo di plusvalenza anche se inesistente e versato 1 euro di imposta sostitutiva anche se non dovuta. Si chiede se così facendo si può ritenere assolto l'obbligo di comunicazione dell'avvenuta assegnazione, condizione necessaria per la validità della stessa, ovvero quale sarebbe stato il comportamento migliore da seguire.

Inviata il 27  gennaio  2017 alle ore 15:05

L'Agenzia non ha ancora risolto il problema. Si ritiene che il comportamento tenuto dal contribuente abbia confermato l'efficacia anche fiscale dell'assegnazione, con la precisazione che, come accade ogni volta che occorre utilizzare dei modelli non adeguati alle novità intervenute successivamente, è onere del contribuente tenere a disposizione un prospetto in cui mostrare in sede di controllo come sono determinati i valori indicati in dichiarazione. Giorgio Gavelli

Inviata il 02  febbraio  2017 alle ore 12:48