Il fisco

Iva al 10% fornitura gas per riscaldamento

La Domanda Riscaldamento condominiale centralizzato: l'agevolazione dell' Iva al 10% per i 480 mc e per singola unità abitativa del condominio, si può richiedere anche se ogni singolo appartamento dispone di proprio allacciamento gas per uso cucina?

La risposta dell'Esperto

La risoluzione 108/E del 15 ottobre 2010 ha chiarito che l’aliquota Iva agevolata al dieci per cento si applica fino al tetto massimo di 480 metri cubi annui misurato sui consumi energetici di ogni appartamento e non dell’intero edificio. La soglia massima si moltiplica per il numero degli appartamenti il cui sistema di riscaldamento è allacciato all’impianto centralizzato, a patto, ovviamente, che il gas serva per usi civili. Sopra questo tetto, i consumi sono invece tassati con l’aliquota ordinaria del 22%. Con la successiva risoluzione 112/E del 22/10/2010 l'Agenzia specifica che questo principio deve essere applicato in modo da escludere all’origine la possibile duplicazione del beneficio. Pertanto, il numero delle unità immobiliari il cui impianto di riscaldamento è allacciato all’impianto centralizzato (da moltiplicare per il limite di 480 mc cui si applica l’aliquota agevolata) deve essere assunto al netto di quelle unità immobiliari che fruiscono anche di un impianto autonomo di somministrazione di gas metano destinato come combustibile per usi civili, per il quale risulta già applicabile l’aliquota agevolata. Alla luce di questi chiarimenti, la risposta, pertanto, non può che essere negativa. Ivan Zambon